Bitcoin

Bitcoin: una bolla destinata ad esplodere?

JPEG - 25.6 Kb

Henry Blodget di Business Insider, ha pubblicato una storia in cui spiega perché il mercato di Bitcoin sia destinato a diventare una perfetta bolla speculativa:

  • una storia di fondo convincente,
  • l’appeal del “sexy e nuovo” che i consumatori cercano di capire,
  • una fornitura limitata,
  • un valore soggettivo che giustifica qualsiasi livello di prezzo
  • e la giusta combinazione di rischio ed eccitazione.

Secondo Blodget, esistono una serie di eventualità che potrebbero mostrare il rovescio della medaglia con Bitcoin, comprese: le regolamentazioni governative (il Congresso è l’unico ad avere l’autorità di stampare moneta e, a tutti gli effetti, Bitcoin si comporta come una moneta); la vulnerabilità (abbiamo già visto i casi di attacchi informatici) e, infine, il fallimento della ricerca del riconoscimento su grande scala (questo, di certo, rimane da vedere).

Blodget paragona la bolla bitcoin alla bolla internet degli anni ’90, quando le quote delle aziende online hanno visto i loro titoli schizzare al rialzo. La sola differenza, spiega, è che “non c’è nessun modo fondamentale di valutare le Bitcoin“.

Anche Felix Salomon di Reuters ritiene che Bitcoin sia entrato nel territorio della bolla, per via dell’esplosione del prezzo e dei rischi di hacking, visto che gli attacchi continuano e causano il crollo del valore bitcoin.

Intanto oggi, su Mt. Gox, il valore bitcoin ha sfondato la soglia dei 200 dollari.

(all’epoca dell’articolo non era fallito)

tratto da: http://www.forexinfo.it/Fenomeno-Bitcoin-tutte-le-risposte