Bitcoin

Esistono altre valute digitali come Bitcoin?

Bitcoin non è l’unica valuta digitale.

Fondata nel 2007 su Facebook (NASDAQ:FB), Ven è un’altra valuta digitale utilizzata dai membri del social network che usano il servizio Hub Culture. È stata la prima valuta digitale ad essere utilizzata per commodity e crediti di carbonio. Il valore di un Ven è determinato da un paniere di valute, commodity e future sul carbonio stabilito da Hub Culture, che opera come “banca centrale” della valuta. Si stima che la valuta digitale Ven abbia una base di circa 2 milioni di Dollari, a differenza del miliardo bitcoin.

Altre valute digitali includono Litecoin, IXcoin, PPCoin, NovaCoin. Amazon (NASDAQ:AMZN) lancerà a maggio la propria valuta, detta anche “Amazon Coin” per gli acquisti su Kindle Fire di giochi, applicazioni e quant’altro.

Come non citare Ripple, un progetto open-source che sta sviluppando una rete di pagamenti decentralizzati. Teoricamente (poiché il progetto è ancora in fase di sviluppo), uno dei maggiori vantaggi del network Ripple è l’utilizzo di un sistema peer-to-peer in cui le persone possono scambiare denaro (fare pagamenti o prestiti ecc.) mediante un sistema basato sulla credibilità tra i clienti. Quindi, il trasferimento legittimo di capitale finanziario sarebbe sostenuto interamente dal capitale sociale. Ripple, infatti, potrebbe essere una piattaforma per l’ulteriore proliferazione di bitcoin.

Servizi di pagamento di grandi dimensioni hanno iniziato a preferire l’uso di altre valute virtuali. La Western Union Company (NYSE: WU), per esempio, può facilitare le transazioni on-line con le valute virtuali. La società, infatti, cerca di espandere la propria quota di mercato di elaborazione dei pagamenti digitali.