Creare un portamonete

Prima di cominciare a comprare Bitcoin devi inoltre provvedere a creare il tuo portamonete digitale (chiamato tecnicamente wallet), vale a dire il file all’interno del quale saranno salvate le monete. Non è difficile: tutto quello che devi fare è scegliere un client, ossia un software, fra quelli disponibili su Internet e seguire le indicazioni contenute in esso per aprire il tuo portamonete Bitcoin. Puoi trovare tutti i principali wallet per Bitcoin visitando la sezione dedicata del sito Internet Bitcoin.org.

Fra i client più diffusi c’è Bitcoin Core che è compatibile con Windows, macOS e Linux ed attraverso il quale è possibile gestire il portamonete, effettuare e ricevere pagamenti in Bitcoin. Il suo funzionamento è decisamente elementare. Dopo averlo scaricato tramite il collegamento che ti ho fornito poc’anzi (è sufficiente cliccare sull’icona del programma poi sul bottone Installa) ed installato (basta avviare il pacchetto .exe ottenuto e cliccare sempre su Avanti o, se usi un Mac, trascinare l’icona del software nella cartella Applicazioni) devi lanciarlo e scegliere la cartella in cui salvare il tuo portafogli.

Ad operazione completata, metti immediatamente in sicurezza il wallet attivandone la cifratura recandoti nel Impostazioni e cliccando su Cifra portamonete. Di tanto in tanto, non dimenticare di crearne delle copie di sicurezza richiamando la voce Backup portamonete disponibile nel menu dell’applicazione.

Un altro importante accorgimento riguardante l’uso del portamonete digitale è quello di aspettare che il software si sincronizzi in maniera completa con la rete Bitcoin. Questo sta a significare che deve essere scaricata sul computer la blockchain su cui si basa il sistema, ovvero il il database nel quale vengono registrate tutte le transazioni dei Bitcoin e, come suggerisce il nome stesso, è strutturata a blocchi. Ogni blocco è diverso da un altro e ciascuno di essi contiene un numero fisso di monete più le chiavi pubbliche di chi effettua le transazioni (cioè i loro indirizzi pubblici) e i dati del blocco precedente.

Per scoprire invece qual è l’indirizzo del tuo portamonete recati nel menu File del software e seleziona la voce Indirizzi di ricezione. Se invece vuoi crearne di personalizzati (fanno sempre riferimento allo stesso wallet), fai clic sul pulsante Nuovo.

di Salvatore Aranzulla